Guiné-Bissau i terra rico: a Gabu un festival culturale per sensibilizzare sulla migrazione irregolare

Il 15 dicembre scorso, a Gabu, in Guinea Bissau, è stata celebrata la giornata internazionale  per i diritti dei migranti.Secondo i dati raccolti dall’OIM nel 2017 sono 275 i migranti rientrati in Guinea Bissau, di cui il 70% proveniente dalle regioni di Gabu e Bafata. La Cooperazione italiana attraverso l’OSC Mani Tese, AIFO e i partner locali realizzano da tempo attività di sensibilizzazione sulla migrazione irregolare  e sulle opportunità di realizzazione in questi territori. La giornata è stata un momento di riflessione, di incontro, di scambio ma soprattutto di festa iniziata con una marcia di scuole, associazioni giovanili e OSC che hanno sfilato per le vie cittadine, diventando i portavoce di messaggi di speranza e di scelta consapevole.

Alla marcia sono seguiti i discorsi di autorità locali e tradizionali mirati ad incoraggiare i giovani alla valorizzazione del territorio e le possibilità che questo offre, ricordando al tempo stesso l’importanza storica, economica e culturale delle migrazioni. Nel pomeriggio sono stati organizzati spettacoli di musica, danza e teatro aventi come tema la sensibilizzazione e l’informazione. La sera è stato organizzato un concerto di giovani artisti della regione che assieme a diversi gruppi teatrali, di danza e ad artisti riconosciuti a livello nazionale, hanno celebrato la giornata dei migranti, esibendosi di fronte a più di 8000 persone arrivate da tutta la regione.

Il rapper BigsLions che ha vissuto in prima persona l’esperienza della migrazione irregolare, ha presentato la sua canzone “Diversidade cultural” vincitrice di un premio internazionale nell’ambito del concorso Plural+ promosso da IOM e UNAOC. L’arte e la cultura sono state al centro di questa fantastica giornata, veicolando messaggi chiari sui rischi della migrazione irregolare e sulle potenzialità della Guinea Bissau, nell’ottica di una migrazione consapevole. Un ottimo bilancio per questo primo festival culturale delle migrazioni appena conclusosi nell’attesa del prossimo, ancora più coinvolgente.

Autore: Piero Meda-Rappresentante paese in Guinea Bissau OSC MANI TESE

Crediti foto: Ilaria di Nunzio

Posted in Uncategorized.