Sierra Leone • contesto

La Cooperazione Italiana opera in Sierra Leone prevalentemente nel settore sanitario e di emergenza; tali settori prioritari per la strategia di sviluppo della Paese si integrano con quelli delle altre cooperazioni presenti nel paese.

In effetti, l’Italia ha partecipato attivamente all’impegno per il sostegno della pace, della ricostruzione e dello sviluppo sociale ed economico della Sierra Leone. A livello finanziario ha partecipato all’impegno internazionale per il mantenimento delle forze di pace dei paesi nella regione (ECOMOG), al finanziamento della missione UNAMSIL e al programma della Banca Mondiale per il disarmo, la smilitarizzazione e la reintegrazione degli ex-combattenti. Inoltre, ha contribuito a sostenere l’attività del Tribunale speciale per la Sierra Leone e l’attività di assistenza alla popolazione infantile post-guerra civile.

Inoltre, durante la crisi sanitaria dovuta all’epidemia da virus Ebola del 2014-15 sono stati stanziati fondi per inviare personale medico, medicine e attrezzature, e fornire supporto al coordinamento e alla logistica. Attraverso iniziative bilaterali e promosse da ONG italiane nel Paese sono state finanziate attività di cura, prevenzione e formazione, nonché di sostegno alle strutture sanitarie di consolidamento della capacità di diagnosi, trattamento, e contenimento dell’infezione da virus Ebola.

Più recentemente, per contribuire alla prevenzione di future emergenze sanitarie, sono stati approvati contributi sul canale bilaterale e multilaterale per rinforzare il sistema sanitario e la regolamentazione sanitaria nel Paese.

• competenze territoriali