profilo e obiettivi

Da più di trent’anni la Cooperazione Italiana in Senegal sostiene gli sforzi per la riduzione della povertà̀ nel Paese e l’emancipazione economica e sociale dei gruppi più vulnerabili. L’evoluzione della strategia d’intervento in Senegal, attraverso l’istituzione dell’Unità Tecnica Locale a Dakar nel 2006 e successivamente, nel 2016, della sede dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, ha seguito in maniera coerente le esigenze della popolazione locale e del Governo.

L’identificazione dei settori prioritari di intervento - agricoltura e sviluppo rurale, settore privato e sviluppo economico locale, protezione sociale, genere ed educazione - recepisce le indicazioni dei Ministeri senegalesi partner, le priorità delle Linee guida della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, le indicazioni dei gruppi consultativi dei donatori e delle ONG presenti nel Paese.

Oltre che in Senegal, la Sede AICS di Dakar è accreditata anche in altri Paesi della regione: Capo Verde, Gambia, Guinea, Guinea Bissau, Mali, Mauritania, Sierra Leone. Le iniziative italiane sono realizzate soprattutto attraverso programmi bilaterali, gestiti direttamente dai governi locali, in una prospettiva di ownership. Per favorire un approccio sistemico, la disponibilità finanziaria è integrata con attività cofinanziate ad Organizzazioni della Società Civile italiane, con iniziative degli Enti Territoriali italiani e con impegni sul canale multilaterale a sostegno di azioni realizzate tramite organizzazioni internazionali.

Di particolare rilevanza è la misura dell’impatto di genere, e il ruolo degli enti locali e di una visione pianificata del territorio, a conferma dell’impegno italiano nel promuovere processi di sviluppo sostenibile, pace e stabilità in Africa occidentale, regione strategicamente importante a livello continentale ed internazionale.