L’AICS protagonista nel sostegno alle imprese di una nuova generazione della diaspora in Senegal

Attraverso il programma PLASEPRI/PASPED, l’AICS di Dakar ha partecipato al primo Forum economico organizzato dal Consolato generale della Repubblica del Senegal di Milano dal 13 al 15 maggio scorso. L’iniziativa contribuisce al risultato istituzionale del programma globale unico per quanto riguarda la componente di attività relativa all’accompagnamento degli investimenti produttivi della diaspora senegalese dall’Italia e, più in generale dall’Europa, verso il proprio Paese di origine.

A Milano hanno partecipato i più importanti stakeholders istituzionali e non dei settori strategici dell’economia del Senegal. Interessante è stato il confronto fra attori italiani e senegalesi, per esempio, rispetto a possibili collaborazioni per lo sviluppo delle tratte aeree dall’Italia al Senegal e dello sviluppo commerciale dell’aereoporto di Dakar Blaise Diagne. D’altra parte, il Forum di Milano ha permesso la condivisione di esperienze, dispositivi e buone pratiche nell’ambito del sostegno agli investimenti produttivi dei senegalesi all’estero che ogni anno trasferiscono cifre ingenti anche per consumi familiari o per attività di welfare informale destinato ai propri cari.

Nell’ambito del Forum, l’AICS di Dakar ha presentato i risultati ottenuti nell’ambito del programma PLASEPRI/PASPED rispetto al processo di business development e di finanziamento di 51 imprese della diaspora selezionate attraverso il bando pubblico europeo « Investo in Senegal ». Come ricordato da Francesco Mele, esperto di cosviluppo e impiego giovanile, presente al Forum di Milano, « la collaborazione tra Italia e Senegal puo’ risultare esemplare anche per altre comunità della diaspora sul fronte dei progetti di investimento produttivo. Mutualizzando le esperienze nell’ambito della Team Europe e sostenendo le buone pratiche delle istituzioni senegalesi nel promuovere le opportunità socio-economiche dei senegalesi all’estero, il partenariato tra Italia e Senegal puo’ davvero innovare positivamente il settore degli investimenti produttivi della diaspora dall’Italia al Senegal valorizzando le energie giovani e qualificate che sempre di più si impegnano in questi progetti di impresa a cavallo tra i due Paesi».

La bella novità delle attività per la diaspora senegalese nell’ambito del programma PLASEPRI/PASPED, infatti, è rappresentata da una nuova generazione che si affaccia a questo tipo di opportunità, per buona parte giovane, formata e caratterizzata da una forte presenza femminile a confermare che l’esperienza migratoria, se valorizzata positivamente, puo’ contribuire allo sviluppo socio-economico del Senegal attraverso il trasferimento di competenze qualificate.

A cura Francesco Mele

Posted in Uncategorized.